Cicladi Occidentali e Sud Occidentali

Naxos – Naxos

09/08 – 23/08 € 1350

naxos-milos

milos-naxos

Itinerario: Itinerario: Naxos, Paros, Antiparos, Despotiko, Sifnos, Kimolos, Milos, Polyegos, Folegandros, Sikinos, Ios, Schinoussa, Naxos

Imbarco in serata nel porticciolo turistico di Naxos da cui si scorge la monumentale porta del Tempio di Apollo attraverso la quale il sole si adagia sull’orizzonte regalando un tramonto indimenticabile. Da lì si raggiungono gli intricati vicoli della Chora con le sue piazzette e scorci inattesi. Primo assaggio della cucina greca nella taverna “Apostolis” dell’amico Geogios. Da Naxos salperemo alla volta di Paros per approdare nel pittoresco porto peschereccio di Naussa, dove il mare arriva a lambire le case. Da qui, col vento in poppa, navigando tra le isole del piccolo arcipelago di Glaropunda, raggiungeremo Antiparos. Poi veleggeremo fino a raggiungere le baie turchesi nel sud di Despotiko dove sosteremo prima di riprendere il mare per raggiungere Sifnos. Particolare caratteristica di questa isola è il numero delle sue chiese: c’è una per ogni giorno dell’anno. Trascorreremo la serata ad Apollonia, capoluogo di questa perla delle Cicladi, un grazioso paese arroccato su tre colline che dominano la vista del Kastro a strapiombo sul mare. Poco più a sud ovest ormeggeremo a Kimolos nella baia dorata di Prasonisi per poi giungere in serata nel porticciolo di Psathi dal quale potremo, con una breve passeggiata, visitare la deliziosa “Chora”. Il mattino seguente, dopo aver costeggiato le bianche spiagge a sud di Kimolos raggiungeremo Milos, “l’isola dei colori”, nota grazie alla statua di Afrodite, scoperta nel secolo scorso. Le sue pareti rocciose, bianche, rosa, rosse, verdi e gialle creano un fantastico paesaggio in contrasto con i colori del suo mare dalle mille sfumature di azzurro. arrivati nel porto di Adamàs a Milos, serata sul paesino di Plaka fra i suoi intricati vicoli e cena in una delle sue graziose taverne. La mattina seguente raggiungeremo la baia di Kleftiko nella punta sud occidentale dell’isola, la combinazione dei colori di queste rocce di origine vulcanica è un paesaggio fantastico, degno d’ammirazione, ma anche un posto per godere di bagni nell’acqua chiara azzurro-verde. Nottata sotto le stelle all’ancora nella lunare Kalamos bay (da noi soprannominata “baia della luna” .  La mattina seguente navigheremo lungo la costa sud di milos per poi fare una sosta sull’ isola di Polyegos. Dopo un bagno in una delle sue bellissime baie, sospinti dal meltemi, rotta su Folegandros, qui regna una pace infinita, bouganville ed ibischi colorano i bianchi balconi di legno delle case. Nell’aria si sente al mattino il profumo del pane più buono delle Cicladi, il suo Kastro, una fortezza costruita nel 1210 dai veneziani è un villaggio nel villaggio dipinto di colori pastello.  Prua su Sikinos dove ci fermeremo in rada per un pranzetto ed immancabile bagno, Ios è li a poche miglia, l’isola delle bianche spiagge con la sua Chora dominata da tre deliziose chiesette dalle caratteristiche cupole azzurre, nel suo porto arriveremo prima del tramonto per poi passare un indimenticabile serata tra le piccole vie della Chora, dove la vita notturna la fà da padrona.    Immancabile a Ios una sosta a Manganari bay nell’estremo sud dell’isola, cinque “idilliache” spiagge dorate dove trovare ridosso dal Meltemi e trascorrere la notte alla fonda. Il mattino seguente rotta sulla piccola e appartata Schinoussa: la sua calma atmosfera invita ad una passeggiata sotto le stelle al chiaro di luna. La tappa successiva ci regalerà una veleggiata in bolina nel canale fra Paros e Naxos dove rientreremo dopo una sosta nella bellissima baia di Mikri Vigla.