Dodecanneso Meridionale

Rodi – Kos

30 Maggio – 6 Giugno € 500

Itinerario: da Rodi a Kos passando per Loryma-Simi-Knidos-Nisiros-Yali

Nel tardo pomeriggio ci sarà l’ imbarco a Rodi per poi passare la serata all’ interno della città vecchia, circondata dalle sue maestose mura. Sarà divertentissimo perdersi per queste stradine che ci porteranno indietro nel tempo, quando i cavalieri erano i custodi di questo fantastico luogo.

Il mattino seguente, dopo aver mollato gli ormeggi, lasciandoci alle spalle le due colonne del vecchio porto (dove la leggenda narra che li era posto il colosso di Rodi), punteremo la nostra prua sulle coste turche della Dacia, per raggiungere la bellissima baia Loryma. Qui ci sono delle caratteristiche taverne che ci ospiteranno sui loro pontili, dove potremo trascorrere una bellissima serata. Il giorno seguente, veleggeremo con prua verso la bianca baia di Agios Georgios a Symi, dove troveremo un’ incantevole paesaggio, lasciandoci alle spalle la costa turca. In serata raggiungeremo la bellissima e colorata cittadina di Symi. Qui le sue case, dopo il tramonto, si trasformano in un presepe di luci, lasciando nella nostra mente un ricordo indelebile. Il giorno successivo rotta verso Knidos, il capo più ovest della Dacia. Qui troveremo ad aspettarci una baia dalle limpide acque  contornata da anni di storia racchiusi in un bellissimo sito archeologico. Dopo una notte trascorsa sotto le stelle, ci aspetterà un’ escursione, che ci porterà  alla scoperta del suggestivo faro, che domina tutte le isole del Dodecanneso meridionale. Successivamente rotta sull’ isola del vulcano: Nisiros. Qui avremo la possibilità di salire verso  il cratere, con le sue fumarole. Il paese di Nikià ,posto sulla sommità dell’isola, con il suo Castro, offre un tramonto che toglie il respiro. Il sabato lo dedicheremo al relax nella chiara baia a sud-ovest dell’ isola disabitata di Gyali. Nel tardo pomeriggio arriveremo nel porto vecchio della vivace cittadina di Kos, per una serata dal nostro amico Elias ed un giro tra minareti e moschee, eredità dell’ occupazione Turca.